31 maggio 2016

L 'attività Giovanile


L’Attività Giovanile

Attraverso l’Attività Giovanile, costituita dall'attività promozionale e dall'attività agonistica si attuano i programmi che consentono di svolgere attività ai Giovani. 

Tutti gli atleti e, in modo particolare, quelli appartenenti alle categorie giovanili, debbono avere uguali opportunità di esprimere, in sicurezza e nel rispetto degli avversari, il proprio potenziale e la propria libertà di partecipazione nella disciplina del tiro con l’arco
Le gare e gli eventi delle categorie giovanili sono tappe ed esperienze importanti di un lungo processo formativo e di crescita, con significati e pesi diversi a seconda delle età, del contesto e delle caratteristiche dei giovani. L’Attività Giovanile non è strutturata per favorire la finalizzazione del risultato agonistico giovanile ma per promuovere la crescita e lo sviluppo completo di tutte le potenzialità del giovane atleta. 

Per questo diamo più “importanza” per una buona crescita del ragazzo e del tiro con l’arco ,non restiamo passivi  dietro le quinte.
Noi Arco Club Capri da sempre svolgiamo questo ruolo a beneficio del tiro Con l'arco ,anche se pochi sono stati gli aiuti negli ultimi anni .

15 maggio 2016

HF 8 maggio penisola sorrentina


Oggi tiriamo le somme dell’HF organizzato dagli arcieri Capresi 8 maggio , in collaborazione con quelli di Sorrento ,tutti facendo parte della stessa associazione Arco Club Capri.
Ad analisi fatta e mancata solo una partecipazione più prolifica ,ma  del resto tutto e andato bene per i partecipanti ,tempo splendido , scenario mozzafiato , percorso tranquillo , “di sicuro si riproporrà per l’anno 2017 “,un ringraziamento va a tutti i partecipanti ,all'arbitro sig Gino Vanga e in particolare al sig Vincenzo Astarita proprietario del Fondo .







vi aspettiamo il  prossimo Anno 

10 ottobre 2015

Capri tiro con l'arco: Capri tiro con l'arco: la nostra storia

Capri tiro con l'arco: Capri tiro con l'arco: la nostra storia: Capri tiro con l'arco: la nostra storia : La storia Correva l'anno 1999 quando un gruppo di amici di capri , appassionati di tiro ...

l'istruttore



Un mestiere da poco…


Qualcuno potrebbe pensare che fare l’istruttore di tiro con l'arco sia un mestiere da poco. Che sia poco faticoso e non richieda un gran impegno. O che si possa improvvisare senza avere chissà quali competenze.
Niente di più sbagliato.


 
La figura dell’istruttore/istruttrice ha un grande 
compito educativo e un’enorme responsabilità: direste mai che per fare l’insegnante di scuola elementare non ci vuol nulla? Che tutti sarebbero capaci di farlo? Non credo.
La stessa cosa dovrebbe valere per l’insegnante di tiro con l'arco.
Prendiamo il caso dell’istruttore che si trova a lavorare con un gruppo di 
bambini principianti assoluti: nessuno di questi bimbi non sa cosa sia un arco , molti probabilmente piangeranno per tutta la durata della lezione, alcuni non staccheranno nemmeno le mani dall'arco, quasi tutti cercheranno con gli occhi spauriti il viso della mamma-nonna-zia dietro i grandi finestroni di vetro, distraendosi continuamente. La gestione di un gruppo come questo rappresenta la quotidianità per i nostri istruttori e richiede grandi abilità tecniche e competenze educative.
La difficoltà maggiore è far vincere ai bambini la 
paura, forse uno degli step più complicati e delicati della fase di ambientamento. Il rischio del trauma psicologico è sempre dietro l’angolo e solo un istruttore competente sa come evitare che il bambino si spaventi ulteriormente; sa inoltre quali siano le attività più indicate per coinvolgerlo e farlo socializzare con gli altri compagni, diventando infine un punto di riferimento su cui poter contare.

È proprio la 
conquista della fiducia che permette all’istruttore di proseguire nella didattica e di ottenere progressivi miglioramenti.
E quando l’allievo comincerà a mettere la corda dell'arco al naso , a e semplicemente a non piangere più, come potrebbe l’istruttore non sentirsi felice ed orgoglioso/a?
Non si può dire allora che fare l’istruttore di scuola di tiro con l'arco sia un lavoro da nulla. A meno che non si vogliano sminuire tutte quelle figure professionali con compiti educativi. La soddisfazione di una maestra di scuola nel sentire i propri alunni leggere le prime parole è la stessa dell’istruttrice che osserva i propri allievi scoccare le prime frecce senza paura, con la certezza di vedere crescere questi ragazzi, che prima di conoscere il tiro con l'arco non erano mai usciti fuori dalla nostra isola ,la nostra speranza che un domani potessero prendere le redini in mano,e far continuare questa realtà che grazie, a loro ed i loro istruttori hanno conosciuto , ed hanno vissuto con grandi risultati. Ma tutto questo purtroppo non è successo.

28 settembre 2015

Capri tiro con l'arco: la nostra storia

Capri tiro con l'arco: la nostra storia: La storia Correva l'anno 1999 quando un gruppo di amici di capri , appassionati di tiro con l'arco che la sera nella palestr...

la nostra storia


La storia

Correva l'anno 1999 quando un gruppo di amici di capri , appassionati di tiro con l'arco che la sera nella palestra IV novembre si ritrovava per la solita garetta , decisero di costituire un gruppo che avesse come scopo la divulgazione e l'organizzazione di attività ricreative, sportive e culturali.
In quel periodo a capri non esisteva nulla che potesse raggruppare persone a questo scopo; l'esigenza era sentita da pochi , da qui l'immediato successo che la proposta ebbe in Paese.
Le prime riunioni risultarono molto movimentate; ci si trovava un paio di volte la settimana, c'era molto da discutere (gli scopi, lo statuto, la sede, come gestirci economicamente, ecc.)
dopo aver passato due anni sotto la maglia della Partenopea si decise di costituirci con il nome di Arco Club Capri e affiliarci alla fitarco ,la prima assemblea pubblica si decise di  partire subito con le iscrizioni, così si raccolsero i primi fondi per poterci sovvenzionare: il successo fu superiore alle aspettative.
Essendo i promotori dell'iniziativa appassionati di tiro con l'arco , la prima manifestazione organizzata fu una gara in palestra con tutti gli alunni ,da li nacquero ottimi atleti che hanno portato ottimi risultati sia regionali che italiani. Conquistando ben 7 titoli italiani nella categoria ragazzi allievi. Con il passare del tempo il numero dei soci continuava a crescere ed occorreva, quindi, una sede più grande e rappresentativa. Nel giugno 2005 l'allora sindaco Ciro Lembo ci mise a disposizione una palestra ,dove poterci allenare continuamente , I Soci, con buona volontà, ingegno, amore per il tiro con l'arco , trasformarono lo spazio assegnato ad il tiro con l'arco. Nel frattempo ci sono stati cambiamenti al vertice del consiglio amministrativo , ed alcuni soci hanno conseguito il brevetto di istruttore , pur vivendo sull'isola con grande difficoltà per il materiale da un primo momento si è sempre pensato al fai da te , quindi con grande difficoltà e a spese proprie alcuni soci si sono documentati conseguendo dei corsi sia per l'arco Nudo Olimpico e compound a tutto oggi l'associazione possiede materiale in grado di soddisfare la messa a punto di tutte le tre tipologie di arco.
 Oggi l'associazione conta su 40 soci non solo dell'isola , possiede due campi di tiro, fissi uno indoor e uno per il campagna.
L'associazione arcieristica caprese negli anni scorsi ha sempre lavorato per il sociale svolgendo più di una gara per la solidarietà. Oggi da una costola dell'Arco Club Capri e nata una nuova associazione chiamata Arcieribarbarossa affiliata alla Fiarc il nostro indento e quello di continuare l'impresa anche in Fiarc "atleti permettendo".






20 luglio 2015

Capri tiro con l'arco: la freccia della solidarietà

Capri tiro con l'arco: la freccia della solidarietà:  Oggi E’ giornata di sport e di solidarietà e soprattutto di divertimento. Sono tanti gli atleti che hanno deciso di onorare questa bella g...

la freccia della solidarietà

 Oggi E’ giornata di sport e di solidarietà e soprattutto di divertimento. Sono tanti gli atleti che hanno deciso di onorare questa bella giornata di amicizia e di aiuto reciproco e a partire dal primo mattino giungono alla spicciolata al centro sportivo istallato nella tenuta del parco Perone . Alla fine della giornata ci sarà sicuramente un sostanzioso contributo da destinare alla famiglia più bisognosa della comunità. E’ una bella giornata soleggiata e con la certezza di avere già assegnato un piccolo ma importantissimo centro , “quello della solidarietà”, ci avviamo verso i campi di tiro . Per avviare la gara mentre noi ci accomodiamo tranquilli a bordo campo ad osservare gli atleti tirare . Che dire del campo ,un campo raggiungibile, e percorribile facilmente , da permettere anche alle categorie Disabili in carrozzella di provare questa tipologia di gara ,”cosa che ci renderebbe molto felice” tra l'altro questa tenuta dista pochi metri da un albergo, molto comodo per chi arriva da lontano . Alla fine della gara c'è stata come di consueto un ricco pranzo con la pasta al forno ,e grigliata mista di carne . Noi come associazione molto probabilmente ci riproponiamo per l'anno prossimo con due eventi, con la speranza di non incontrare difficoltà come le abbiamo avute quest'anno per il cambio della location . Le mete saranno Rotondi nel parco Perone , e Sorrento altro Parco che affaccia sia sul golfo di Napoli e Salerno con una vista mozzafiato su Sorrento e sulla Costiera Amalfitana.
Saluti e buona estate Dall'Arco Club Capri asd  


SPORT e SOLIDARIETA', insieme si vince articolo di Giuseppe De Gregorio

Un piccolo laghetto, incorniciato nel verde, tra i campi della ridente terra irpina di Rotondi, è stato per un giorno teatro e palcoscenico di un atto di umana solidarietà, recitato da attori eccezionali, sotto l'attenta regia della direzione tecnica dell'Arco Club Capri che, da anni, organizza l'evento. Un gemellaggio tra mare e montagna, all'insegna di una disciplina sportiva che ha dato all'Italia ori olimpici e mondiali e che, ogni anno, grazie all'impegno di appassionati dirigenti, in particolare delle piccole realtà periferiche, riesce, anche se con tanta fatica, a promuovere la crescita e la maturazione tecnico-atletica di campioni di assoluto valore universale. 
Bene, nella tenuta agricola della famiglia Perone, arcieri provenienti da varie regioni del sud Italia, si sono dati appuntamento, per dare il proprio contributo ad un nobile progetto di fraterna e solidale amicizia, gareggiando, con gran voglia di ben figurare, sotto un sole e un caldo impietosi, lungo un bel percorso di campagna, abilmente disegnato dai tecnici, che ha messo a dura prova le loro capacità atletiche. 
Chi scrive queste note, è stato solo un osservatore, approdato e accolto con simpatia ed amicizia, all'Arco Club di Capri; dopo, tantissimi anni, ha realizzato un sogno antico: centrare un bersaglio, non importa a quanti metri, per dire : ce l'ho fatta. Questo sogno, grazie a Bruno, Erminia e la piccola Lucrezia, che è più di una promessa, una bella realtà, e sarebbe simpatico citare tutte le atlete e gli atleti del club caprese, i magnifici di Rotondi,  ma potrebbe sfuggire un nome e questo dispiacerebbe, si è materializzato e, con il suo longbow, avrebbe voluto tirare per LA SOLIDARIETA', impedito, l'ha fatto con lo spirito e il cuore aperto, assistendo a quanto si recitava sul campo irpino.  
Tanti hanno conquistato medaglie, qualcuno si è fermato ai piedi del podio, ma tutti hanno hanno vinto il premio finale: l'ORO di un nobile atto d'amore e di amicizia, verso un fratello meno fortunato.  
Un pensiero grato per tutti: atleti, dirigenti, alle straordinarie signore che, con slancio e grande mestiere, hanno fatto conoscere la ricchezza e la bontà della gastronomia avellinese.
Ci sarebbe ancora tanto da raccontare, non ci rimane che dire a tutti, semplicemente, GRAZIE..per aver realizzato il motto : SPORT e SOLIDARIETA' insieme si vince!  

9 luglio 2015




Domenica mattina si svolgerà la terza  edizione di arco e solidarietà - «tira l'arco   per la beneficenza » - manifestazione di sport e di solidarietà il cui intero ricavato sarà devoluto  per la Ricerca sul Cancro. Organizzata dall’Arco Club Capri ,si puo dire che  è diventata uno degli appuntamenti classici del panorama del tiro con l'arco campano .  Nella valle Caudina  nell'incantevole   parco Perone Via Luciano  Vaccariello 

La gara che si svolgerà in un percorso di 12 piazzole hunter&field , con partenza intorno alle 10'00 , si snoda su un percorso di 2 chilometri nel parco privato degli scultori perone   la parte competitiva  è per adulti e allievi, inserita nel calendario gare Fitarco, 
il nuovo presidente dell'associazione Gaia Di Martino ha ritenuto continuare questo percorso iniziato dal padre alcuni anni fa ,con la promessa di poterla mantenere anche per gli anni futuri 


Oggi parliamo del tiro di campagna Metti insieme un’attività davvero antica diventata sport come il tiro con l’arco e un percorso nella...